Fotografare gli interni

I consigli per ottenere delle foto d’interni soddisfacenti

 

La luce è una componente importante della nostra casa, ma l'uso del flash l'avrebbe completamente cancellata dalla foto


Siete i felici proprietari di un appartamento bello e interessante, avete una macchina fotografica e pare che non vi sia alcun ostacolo per ottenere una bella foto. Nonostante ciò vi proponiamo alcuni consigli per facilitare il lavoro.
Gli interni di solito nascondono l’insidia dell’oscurità (specialmente in confronto col giardino, vero?) e la vostra macchina fotografica potrebbe incontrare delle difficoltà. I programmi automatici provano a risolvere il problema con l’impiego del flash, ma questa potrebbe rivelarsi una soluzione poco ottimale, provocando riflessi e numerose superfici illuminate irregolarmente, ombre sgradevoli e strani bagliori su alcune parti dell’arredamento. Probabilmente non è il risultato che immaginavate di ottenere, vero? Se fate uso del flash, orientatelo verso il soffitto, in modo da fare riflettere e quindi diffondere la luce più uniformemente. Se possedete una macchina fotografica compatta, la soluzione è semplice – prendete un foglio di carta bianca e tenetelo davanti al flash, inclinandolo in modo da far orientare la luce verso il soffitto. La carta fa diffondere la luce e impedisce la creazione degli indesiderati e poco estetici riflessi.


  Per quanto riguarda i dettagli, 'uso del flash non compromette la qualità della fotografia


La seconda e forse anche più “bella” soluzione è fissare la macchina fotografica su un cavalletto, disinserire il flash e scattare. La macchina fotografica avrà bisogno di un tempo di esposizione maggiore e senza il cavalletto sarebbe difficile ottenere una buona foto. Se non ne siete in possesso, potete appoggiare la macchina fotografica su una superficie fissa, come il piano di lavoro della cucina, il comodino o altro. Le sedie imbottite non sono la scelta migliore, almeno in questo caso. È comunque necessario fare attenzione a non muovere la macchina fotografica premendo il pulsante. Anche qui potete utilizzare un altro trucco, la modalità autoscatto. Sto parlando di quella funzione che vi permette di scattare la foto di gruppo, dove comparirete anche voi, e allora premete il pulsante del timer, che vi dà la possibilità di correre dagli altri e mettervi in posa. Questa funzione è utile anche quando desiderate scattare foto con un tempo di esposizione maggiore e volete evitare che la foto sia mossa. Impostate il timer (di solito 2, 5 o 10 secondi, il tempo più breve sarà sufficiente, dato che non dovete correre da nessuna parte), premete il pulsante per scattare, aspettate un paio di secondi, la macchina scatta, l’esposimetro rimane aperto (anche per parecchi secondi) e riprende la foto. Non dimenticate di disinserire il flash.

 


Quando per fotografare usate il cavalletto (oppure il comodino), è buona norma cambiare la modalità di scatto e sceglierne una manuale. Di solito fotografiamo con la modalità “verde”, automatica, che tende ad equilibrare la luminosità. Ma se avete un corridoio interessante, oppure un soggiorno con un’illuminazione originale, potete adoperare la modalità Tv oppure la S (Time value o Shutter, di solito la macchina fotografica è dotata di un’apposita rotella), che vi permette di regolare manualmente il tempo d’esposizione (probabilmente individuerete la scritta 1”). Se la foto risulta troppo chiara, provate a ridurre il tempo, mentre se risulta troppo scura, aumentatelo. In questo modo avrete davvero la possibilità di riprendere la luce dell’ambiente che dona alla vostra casa quell’atmosfera così gradevole che la contraddistingue dalle altre.

 

 

Per prima cosa provate a riprendere tutto l’ambiente, per fare una panoramica della disposizione dell’arredamento, quindi passate ai dettagli. Nel fotografare i dettagli, il cavalletto spesso si rivela poco pratico (probabilmente dovreste spostare ripetutamente i mobili), e conviene usare il flash, da orientare verso il soffitto oppure verso una parete adiacente (non dimenticate che l’uso scorretto del flash può rovinare anche una foto ben impostata). Anche la prospettiva è importante, quindi provate a mettervi all’altezza dell’oggetto fotografato. Se ad esempio state fotografando una lampada sul comodino, dovrete abbassarvi. In questo modo otterrete una foto molto più bella che scattandola dall’alto. Anche quando fotografate l’intero ambiente, dovete tenere conto di tutto ciò. Scattare le foto da un’altezza di due metri non è una buona idea. Nonostante ciò potete sperimentare e provare a fare delle foto originali di qualche sedia, poltrona o oggetti simili abbassandovi fino al pavimento e provando a riprendere l’oggetto dal basso. In questo modo otterrete un’angolazione un po’ inusuale che contribuirà notevolmente a rendere più interessante la foto.



 


autore: Klemen, www.brumec.org

irluan
25. giu 2010
modificato 4. ago 2010

Collegamenti


Idee per la lavanderia e l'utility

La decorazione tavola per la cena alla marinara

Gli arredi e gli abbinamenti di colori

Il dietro le quinte del nostro servizio dell'estate

Album

Camere da letto
Porte e ingressi
Giardini
Decorazioni fai da te
Spazi di lavoro
Cucine
Soggiorni
Camerette
Bagni

Articoli

Trend
Racconti per immagini
Idee fai da te
Architettura
Soluzioni
Foto fai da te
Abbiamo letto per voi
Casa e dintorni
Free prints

Concorso a premi

Ultimo
Archivio
Condizioni

Utenti

I più attivi
Gli utenti che hanno commentato di più


Accedi

Pubblicità

Prezzi
Offerta
Widgets
Media

Contatti

Note legali
RSS
© Copyright
Google+